Amazon Business: il marketplace per la vendita B2B

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Amazon Business è stato lanciato negli Stati Uniti nella primavera del 2015, servendo oltre 1.000.000 di aziende e generando ricavi maggiori a un miliardo di dollari nel suo primo anno. Presente in 8 paesi dell’unione europea, Amazon Business permette l’accesso ad una distribuzione geografica capillare, con una vetrina di oltre 250 milioni di prodotti – per il commercio, tecnici, per i prodotti o servizi – in 60 paesi del mondo.

Cos’è Amazon Business?

È il nuovo marketplace online per il B2B pensato per professionisti e aziende di tutte le dimensioni che nasce proprio dalla tendenza sempre più assidua dei buyer di fare ricerche online per gli acquisti. È simile come interfaccia al marketplace consumer, modificato per mostrare prodotti legati al mondo business e categorie limitate all’ambito professionale e presenta una serie di funzionalità dedicate per il B2B sia lato acquisto che vendita.

Amazon Business apre sicuramente nuove opportunità alle imprese italiane che possono contare sulla forza e sull’impatto dirompente di un operatore globale come Amazon che unisce tecnologia, grande offerta, ampia gamma di servizi correlati, logistica e orientamento al cliente mutuato del B2C.

Ma quali sono in breve i vantaggi di Amazon Business?


Innanzitutto, Amazon Business si integra con la piattaforma classica e possono, quindi, convivere entrambe.
Inoltre, è integrabile con i sistemi di e-procurement e le principali soluzioni di terze parti per la gestione degli acquisti delle imprese.

Ma ecco di seguito i principali vantaggi

  • Amazon Business, essendo rivolto ad un target B2B, permette di visualizzare, nella pagina di prodotto dedicata, il prezzo al netto dell’Iva.
  • Offre spedizioni gratuite in Italia per ordini pari o superiori a 29 euro ed è possibile estendere i vantaggi delle consegne Prime del proprio account Amazon personale a quello aziendale senza costi extra.
  • Fatturazione online automatica: per ogni ordine c’è la possibilità di ricevere la fattura in automatico. Con Amazon Business, impostando il sistema di gestione del catalogo, si definisce la caratteristica di fattura automatica per gli ordini. Il sistema è ottimizzato per la fatturazione elettronica entrata in vigore nel 2019.
  • Accesso a un mercato su scala europea: la disponibilità del prodotto è ricercata non solo in Italia, ma anche nelle altre nazioni in cui è presente Amazon Business, ovvero Italia, Spagna, Francia, Germania e Gran Bretagna.
Amazon Seller vs Amazon Vendor
  • Funzionalità avanzate per semplificare e gestire gli acquisti: è possibile creare account aziendali multiutente, settare dei livelli di approvazione aziendale e regole di acquisto, un plafond di spesa, monitorare gli acquisti con statistiche dedicate e definire la tipologia di prodotti preferiti per l’acquisto.
  • Come per l’offline è possibile prevedere sconti personalizzati in base alla quantità degli oggetti acquistati, con sconti in % o in valore assoluto sul prezzo dell’unità.
  • Un’altra specificità mutuata dalle trattative commerciali dell’offline è l’opportunità di richiesta di preventivi e contrattazione sul prezzo di alcuni ordini. 

Pur tuttavia esistono anche alcuni limiti rispetto ai flussi e processi di vendita “tradizionale” sia fisici che online: in primis il credito, dall’affidamento ai metodi di pagamento legati alla carta di credito (non sempre diffusa nelle PMI italiane) ai termini che prevedono il pagamento a 30 giorni netti, con un limite di credito. Inoltre, va considerato che alcune transazioni B2B, almeno per il momento, richiedono un livello di assistenza tecnica e trattativa in cui l’aspetto umano e di contatto diretto è ancora decisivo e fondamentale.
Ovviamente anche sulla piattaforma Business è possibile pianificare campagne pubblicitarie con Amazon Advertising, brand sotto il quale sono organizzate tutte le soluzioni, le tecnologie ed i prodotti pubblicitari messi a disposizione degli inserzionisti dal colosso di Seattle per aumentare le performance di vendita.

Prenota la tua consulenza gratuita ed inizia subito a crescere insieme a noi​.

Prenota una chiamata con un nostro consulente.​
Andrea Lasagna

Andrea Lasagna

Mi occupo di comunicazione e marketing dalla fine dagli anni ’90, prima studi scientifici, una laurea in economia aziendale e un master UPA alla Cà Foscari. Mi sono fatto le ossa in Publitalia e in diverse agenzie a studiare i media, a incrociare numeri e dati per ottimizzare gli investimenti in comunicazione per trarre il massimo da ogni singolo euro investito dai clienti. Ho avuto il piacere di lavorare con grandi realtà ed eccellenze industriali nei settori più disparati. Dal 2007 in FC Media affianco manager ed imprenditori per cambiare la strategia di sviluppo del business delle loro aziende e i loro processi di vendita, accompagnandoli lungo un processo di digital transformation. Con i miei collaboratori coniughiamo azioni di digital marketing con soluzioni offline, portando avanti la metodologia dell’Inbound Marketing per generare e profilare contatti, qualificarli commercialmente e trasformarli in clienti, stabilendo relazioni gratificanti di lungo corso con i nostri clienti. Sono nato Torino classe 1973, lavoro a Milano e Brescia ma vivo a Mantova, la città che sento “mia” e dove faccio di tutto per tornare ogni sera per godermi la mia famiglia. Ho la grande fortuna di amare il mio lavoro che riesce a tirare fuori il meglio di me. Non si può vivere di solo lavoro e nel tempo libero, ahimè sempre meno, amo soffrire spingendo i pedali di una bicicletta sognando di volare in salita come Pantani e sul pavé come Tom Boonen.

Lascia un commento

Altri articoli che
possono interessarti