Quar-antenna: cronache TV
e non solo...

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

E’ passato un mese dall’inizio del primo caso di Covid-19 in Italia e la vita di tutti noi è cambiata completamente. La unit FcMedia che si occupa di ricerche e trend del mondo della comunicazione osserva e analizza alcuni tra i dati più significativi dei media.
Con il cambiamento delle abitudini gli italiani hanno cambiato sensibilmente anche la loro dieta mediatica.

La televisione sta vivendo una nuova ‘’golden age degli ascolti’’: in quest’ultimo mese il tempo dedicato alla visione televisiva è cresciuto di quasi un’ora al giorno rispetto allo stesso periodo del 2019.

Nel totale giornata 7 mattino alle 2 di notte l’aumento dell’ascolto medio sulla popolazione con più di 4 anni è del 23%, sui più giovani (bambini 4-14 anni) l’ascolto televisivo cresce di quasi il +44%. 

Nelle Day Time, definizione delle fasce orarie che vanno dalle 7 del mattino alle 21 e dalle 23 alle 2 di notte, l’Auditel rileva una media di oltre 11 milioni di telespettatori con un aumento verso lo stesso periodo del 2019 del 26% mentre nel prime time (dalle 21 alle 23) gli ascoltatori televisivi arrivano ad una media nel periodo di quasi 28milioni con un aumento del +14%. 

I notiziari la fanno da padrone: l’ascolto dei TG nazionali nel periodo preso in considerazione cresce del +37% rispetto al 2019; quelli regionali addirittura del 53%. Gli ascoltatori sono rimasti sintonizzati in massa Sabato sera per il discorso del presidente del consiglio Conte, peraltro trasmesso in streaming anche sul web. Si evidenzia TV2000 canale della CEI al canale 28 del digitale terrestre che raccoglie oltre 4 milioni di spettatori (13% di share) per il Santo Rosario di Giovedì 19 Marzo.

Gli italiani cercano nella televisione anche l’intrattenimento: i programmi ‘’cult’’ registrano audience storiche. Citiamo fra tutti Montalbano (Rai1) con 9milioni e mezzo di ascoltatori nella puntata del 16 Marzo, Maria de Filippi chiude la stagione di ‘’C’è posta per te’’ (Canale 5) con oltre 7 milioni di telespettatori Sabato 14/3, la finale di Italia Got Talent andata in onda senza pubblico in simulcast su TV8 e SkyUno fa registrare oltre 2 milioni di telespettatori: record del canale, e ancora Italia1 con la saga di Harry Potter, non certo alla prima visione che nei primi 3 episodi andati in onda è al primo posto nel ranking del Lunedì e Martedì sera con un audience oltre 4 milioni di italiani. 

La programmazione del pomeriggio vede ascolti, nelle puntate più recenti rispetto a 2 mesi fa, in aumento su tutti i canali: dal + 38% di audience della fiction Il paradiso delle Signore di Rai1 alle 15:40 al + 8% del rotocalco di Gossip e lifestyle trasmesso da Sky su TV8 ‘’Vite da copertina’’ dal Lunedì al Venerdì alle 17.30 passando dall’inossidabile Beautiful che da ormai oltre 30 anni e 7.000 puntate viene visto da oltre 2,5 milioni di persone con una crescita del 18% sempre rispetto a 2 mesi fa. 

All’aumento degli ascolti televisivi risponde l’incremento della visione delle trasmissioni anche sulle piattaforme digital. Nelle prime due settimane della ‘’quarantena’’ (23/2-9/3) il tempo speso dagli italiani nella visione dei contenuti televisivi sul digitale Live e Video on Demand è in crescita a due cifre. RaiPlay e MediasetPlay crescono del 31% e 36% rispetto allo stesso periodo del 2019, Sulla piattaforma Sky si registra un aumento del 26%, mentre sulle piattaforme ‘’più giovani’’ e forse meno responsive l’aumento è presente ma più contenuto (4% LA7, +3% Discovery).

 Il traffico web in generale nella settimana dal 9 al 15 Marzo cresce del 19% rispetto alla settimana precedente che aveva già registrato a sua volta un + 25% rispetto alla settimana ‘’pre covid-19’’ (10-16 febbraio), in termini più tecnici in Italia negli ultimi giorni si stanno scambiando mille miliardi di bit al secondo. 

Anche sul Web l’informazione è in grande ascesa: nella settimana 9-15 Marzo l’aumento verso la settimana omologa del 2019 arriva a155%. I siti più visti sono le maggiori testate quotidiane: Corrieredellasera.it in crescita del 174% con una reach settimanale di quasi 26 milioni è la testata più letta, seguono Larepubblica.it con 22,5 milioni e +126% vs periodo omologo anno precedente, Messaggero.it aumenta la reach della settimana del 99% arrivando a quasi 17milioni. 

In prospettiva, questo fenomeno potrebbe dare una spinta ad un settore, quello della stampa da anni in sofferenza.Nell’ambito professionale, il cambiamento è epocale: grazie alla tecnologia l’Italia sta per quanto possibile in smart working rimanendo connessi al mondo e interagendo con colleghi, clienti, fornitori attraverso molteplici piattaforme; ecco che il download di app come Hangout Meet o Microsoft teams superano il caro vecchio Skype. Anche sul fronte del mezzo radio sembra che gli italiani fruiscano la radio per più tempo rispetto a prima ma con modalità differenti. L’ascolto si distribuisce durante l’intera giornata e non più con picchi di audience nelle fasce orarie dette ‘’Drive Time’’ in concomitanza con gli spostamenti per andare e tornare dal lavoro; si ascolta preferibilmente attraverso lo streaming digitale e gli ascoltatori interagiscono più attivamente con le trasmissioni a cui sono affezionati con messaggi whatsapp e sulle chat delle piattaforme online delle emittenti.

Prenota la tua consulenza gratuita ed inizia subito a crescere insieme a noi​.

Prenota una chiamata con un nostro consulente.​
Barbara Principe

Barbara Principe

Classe 1968. Da grande avrei voluto fare la ballerina, la giardiniera, la sarta e invece mi sono trovata a fare la media e ho scoperto che è proprio un bel lavoro. Ho iniziato come planner alla soglia degli anni ’90 in Universal Media dopo aver preso il diploma universitario allo IULM; dopo pochi mesi “il capo” mi ha detto: “Sei brava con i numeri, perché non passi al reparto research?”. 3 figli, varie agenzie e tanti colleghi diventati amici più tardi, la “F” di FcMedia mi ha proposto di tornare al primo amore, il planning; così ora mi trovo a pianificare e spuntare le migliori condizioni per i nostri clienti. Parte del mio cuore però è sempre research e mi piace giocare con i numeri e statistiche. Ah! Ho sempre le scarpette da flamenco che scalpitano, la Singer della nonna con l’ago pronto e un piccolo orto di erbe aromatiche sul balcone della grande Milano da bere.

Lascia un commento

Altri articoli che
possono interessarti