TikTok ADS, Vantaggi e Svantaggi (+ come iniziare)

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Nell’articolo TikTok marketing per aziende abbiamo visto in quali casi dovresti prendere in considerazione un investimento su questo social (ti consiglio di leggere prima questo articolo se non l’hai ancora fatto).

Adesso vediamo nel dettaglio i vantaggi e gli svantaggi dell’advertising su TikTok e come iniziare a sfruttare le TikTok Ads per raggiungere milioni di persone e aumentare l’awareness del tuo brand.

Premetto che parlerò solo ed esclusivamente della tipologia In-Feed, ovvero quel tipo di ADS che è possibile fare da chiunque abbia un budget di almeno 20€ al giorno.

Perché non mi soffermo a spiegare le varie tipologie di advertising?

Per 2 semplici motivi:

1. Le altre campagne richiedono budget minimi elevati.

2. In questo articolo voglio analizzare i vantaggi e gli svantaggi dell’advertising su TikTok (In-Feed), e non vedere quali sono le tipologie di campagne (cosa che trovi già sul sito di TikTok).

Detto questo, cominciamo.

TikTok ADS, Vantaggi

Vediamo quali sono i vantaggi principali delle TikTok ADS:

CPM e CPC

Le campagne di advertising su TikTok hanno un CPM (Costo per mille Impression) estremamente basso, in alcune campagne ho avuto CPM sotto gli 0.30€, in media possiamo comunque avere un CPM sotto gli 0.50€, chiaramente varia anche in base alla creatività e all’obiettivo della campagna (copertura, traffico, conversione..).

Anche il CPC (Costo per Click), è notevolmente basso, in certi casi possiamo addirittura avere CPC di 0.03€, in media siamo comunque sotto agli 0.06/0.07€, anche in questo caso dipende molto dall’obiettivo della campagna.

Awareness e Tofu

Fare Advertising su TikTok è decisamente efficace in ottica di lavoro in Top Of The Funnel.

Infatti abbiamo la possibilità di mostrare il nostro brand e coinvolgere milioni di utenti con un costo decisamente basso.

• Vantaggio competitivo

Il tuo principale competitor è già su TikTok? Probabilmente no.

Attualmente sono ancora “pochi” i brand che stanno investendo su questo social, questo dato però è in continua crescita, se vuoi arrivare prima dei tuoi competitor ed ottenere questo vantaggio su di loro dovresti iniziare a valutare le TikTok ADS.

TikTok Ads, vantaggi e svantaggi

TikTok ADS, Svantaggi

L’advertising su TikTok non ha solo vantaggi, presenta anche delle criticità che vanno valutate, vediamo quali sono gli svantaggi principali delle TikTok ADS:

CTR

Su TikTok il CTR è decisamente più basso rispetto a Facebook, l’algoritmo non ha ancora una mole di dati come quello di Zuckerberg, capace di intuire molto bene gli utenti che potrebbero compiere una determinata azione. Oltre a questo, su TikTok c’è meno propensione ad uscire dall’app cliccando sul link di un video sponsorizzato.

Nonostante il CTR non troppo elevato, si ha comunque un buon CPC, decisamente ridotto rispetto al social statunitense.

• Conversion e Bofu

Prima abbiamo visto come TikTok sia estremamente efficace in Tofu (Top of the funnel) per generare consapevolezza del brand (awereness), questo chiaramente va a discapito del Bofu.

Infatti in ‘bottom of the funnel’ TikTok non è la piattaforma adatta, non è semplice convertire un utente da un video sponsorizzato e fargli compiere azioni importanti sul nostro sito.

Nonostante ciò, se abbiamo una strategia cross-platform potremo riprendere in retargeting gli utenti che atterrano sul sito, mostrandogli un annuncio su altri posizionamenti (ad esempio Instagram) ed ottenere azioni di maggior valore per il brand.

• Targeting ancora grezzo

Sulla piattaforma TikTok ADS manager non abbiamo la possibilità di ottenere targetizzazioni come su Facebook o Google, abbiamo a disposizione solo dei macro interessi.

Questo è dovuto anche alla giovane età del social, che non ha ancora avuto tempo di raccogliere un elevato numero di dati degli utenti.

Sinceramente però, non vedo questa cosa come un grosso problema, visto che una volta che abbiamo targetizzato gli utenti per genere e fascia di età, con il CPM che abbiamo riusciamo a raggiungere tutto il nostro target senza dover neanche investire cifre troppo elevate.

 

Ad esempio, se targetizziamo le donne tra i 18 e i 24 anni, che su TikTok sono circa 2.0/2.5M di persone, con un CPM medio di 0.50€ potremo ottenere 3M di Impression con un budget di 1500€.

Ovviamente 3M di impression non significa raggiungere tutte le 2.5M di donne, questo dipenderà dalla frequenza che avremo.

In qualsiasi caso, se abbiamo bisogno di targetizzare per interessi possiamo scegliere tra diverse macro-categorie, come “abbigliamento, animali, automobili, elettrodomestici, giochi, sport, bellezza, tecnologia e diverse altre”.

Come iniziare con le TikTok ADS

Come anticipato, il modo più rapido ed efficace per iniziare a testare le TikTok Ads è tramite la tipologia In-Feed, questa infatti ci permette di avere la possibilità di essere più flessibili e testare maggiormente sia a livello di budget sia a livello di creatività. 

Inoltre per lanciare delle campagne In-Feed non è necessario aprire un profilo, questo ci permette di testare la piattaforma e decidere in seguito se impegnarci in una strategia organica. La Apple ad esempio, ha testato TikTok per mesi solo tramite advertising, in seguito ha deciso di aprire il profilo aziendale ufficiale.

Personalmente, mi sento di consigliare questa strategia a tutte le aziende che vogliono testare le potenzialità di TikTok e capire se può essere un canale efficace per il proprio brand. Infatti nonostante si possa ritenere più economico il lato organico, dobbiamo tenere in considerazione che una strategia di questo tipo richiede un impegno più consistente per la produzione e gestione di un piano editoriale strutturato con un orizzonte temporale di medio-lungo periodo.

Tramite le TikTok Ads puoi invece raggiungere milioni di utenti in breve tempo, raccogliere dati e capire se ha senso investire in una strategia più strutturata su questo social.

Conclusione

Secondo la mia esperienza, per un’azienda che decide di prendere in considerazione un investimento su TikTok, ancora prima di pensare alla parte organica, è fondamentale partire con un budget da dedicare all’advertising.

Per un brand che ha un buon budget da investire in Tofu, per fare awareness e aumentare la consapevolezza del brand, TikTok potrebbe risultare sicuramente un buon social a cui dedicare una parte del budget a disposizione.

Quando invece parliamo di brand che hanno piccoli budget e necessitano di investimenti che devono avere un ritorno diretto quasi immediato, non mi sentirei di consigliare TikTok come social su cui investire da subito.

Sei interessato a capire come integrare TikTok nella tua strategia social?
Se vuoi iniziare a mostrare il tuo brand su questa piattaforma, puoi prenotare una consulenza gratuita qui sotto.

Prenota la tua consulenza gratuita e scopri come integrare TikTok nella tua strategia Digital.

Prenota una chiamata con un nostro consulente.​
Cristiano Boschetti

Cristiano Boschetti

Classe 2000, nativo digitale, fin da bambino con una grande passione e attitudine per tutto ciò che riguarda il mondo online. Convinto che la mia strada fosse l’informatica scelgo un percorso di studi tecnico, scoprendo solo in seguito che non faceva per me. La voglia di svegliarmi ogni giorno innamorato di quello che faccio mi porta a scoprire il mondo del digital marketing, così a 16 anni vendo la PS4 e investo i soldi in libri e campagne pubblicitarie. Verso la fine del 2019, convinto che TikTok potesse affermarsi non solo nel contesto asiatico, decido di dedicare gran parte del mio tempo allo studio della piattaforma cinese. Questa strada mi ha portato a seguire professionisti e aziende nel loro percorso di crescita e di integrazione di questo social all’interno della loro strategia digital.

Lascia un commento

Altri articoli che
possono interessarti